Skip to main content

A road surrounded by greenery

Consigli per creare una roadmap aziendale orientata alla sostenibilità

Ultimo aggiornamento il 23 novembre 2022 in Sostenibilità da Geotab Team |  4 minuti di lettura


Scopri i cinque passaggi essenziali per realizzare una strategia aziendale volta alla sostenibilità.

Le roadmap aiutano a delineare i passaggi che un'azienda deve affrontare per raggiungere i diversi obiettivi che si è prefissata. Se, tra gli obiettivi di un'azienda, rientra la riduzione dell'impronta di carbonio, è necessario definire una roadmap orientata alla sostenibilità.

Quali sono gli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) fissati dalle Nazioni Unite?

Con l'acronimo OSS si fa riferimento agli obiettivi di sviluppo sostenibile(in inglese) stabiliti dalle Nazioni Unite, ossia una serie di obiettivi volti a migliorare le condizioni globali in ambito sociale, economico e ambientale. Il termine ha acquisito rilevanza nel 2015 grazie all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite e si prefigge di indicare una linea comune per affrontare le principali sfide in materia di sostenibilità.

 

In totale, 193 paesi sono impegnati a portare avanti una strategia di sviluppo che tenta di soddisfare le esigenze odierne, riassunta in 17 obiettivi con 169 traguardi da raggiungere entro il 2030. 

 

 

Obiettivi di sviluppo sostenibile riprodotti visivamente

Perché gli OSS sono importanti per le aziende?

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile fungono da roadmap per identificare l'impatto e il valore sociale, economico e ambientale delle aziende, e contribuiscono a migliorarne la reputazione e il rapporto con gli stakeholder. 
 

Di seguito presentiamo cinque esempi di OSS attuabili dalle aziende che desiderano rendere il loro business più sostenibile:

  • realizzare infrastrutture resilienti, promuovere un'industrializzazione inclusiva e sostenibile e potenziare l'innovazione (OSS 9)
  • garantire modelli di consumo e produzione sostenibili (OSS 12)
  • intraprendere azioni urgenti per combattere il cambiamento climatico e il suo impatto (OSS 13)
  • proteggere, ottimizzare e promuovere l'uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, combattere la desertificazione, arrestare e invertire il degrado del suolo e limitare la perdita di biodiversità (OSS 15)
  • rafforzare i mezzi di attuazione e rilanciare una partnership globale per lo sviluppo sostenibile (OSS 17)

Cos'è la Responsabilità Sociale d'Impresa (RSI)?

L'acronimo RSI identifica la Responsabilità Sociale d'Impresa, che si definisce come il contributo attivo e volontario al miglioramento sociale, economico e ambientale delle aziende.

L'obiettivo della RSI è quello di aumentare i profitti di un'azienda in armonia con la società e l'ambiente.

Il legame tra OSS e RSI

Sono stati condotti numerosi studi per rispondere a questo quesito. Molti concordano sul fatto che gli OSS coincidono perfettamente con i principi della RSI, poiché riuniscono obiettivi economici, sociali e ambientali.

 

Pertanto, un processo decisionale basato sugli OSS può aiutare le aziende a generare maggiori entrate e a creare nuove opportunità, servizi e prodotti in linea con le esigenze future.

Cos'è una roadmap orientata alla sostenibilità?

Discostandosi dal quadro generale, è possibile concentrarsi sui concetti specifici. 

 

Una roadmap aziendale è essenzialmente un piano strategico. Si tratta, in altre parole, di quei documenti che delineano le principali operazioni dell'azienda e gli obiettivi a lungo termine.

Pertanto, una roadmap aziendale è un prezioso strumento per pianificare, in modo organizzato, la crescita di un'azienda.

 

Una roadmap orientata alla sostenibilità include obiettivi correlati alla riduzione dell'impronta di carbonio dell'azienda oppure al riciclo e all'economia circolare, oltre a tutte le iniziative pensate per raggiungerli.
 

La roadmap orientata alla sostenibilità abbraccia tre ambiti diversi: ambientale, sociale ed economico. Nello specifico, un'azienda è sostenibile quando, all'interno dei suoi processi produttivi, è economicamente redditizia ma anche socialmente equa e responsabile dal punto di vista ambientale.

I cinque passaggi essenziali per una buona roadmap sostenibile

Ci sono cinque passaggi chiave per sviluppare una roadmap orientata alla sostenibilità.

  1. Analisi dell'impatto sociale dell'azienda
    Il primo e forse più importante passo nella stesura della roadmap aziendale consiste nell'acquisire una conoscenza approfondita di tutte le sue attività, aree di lavoro e reparti, al fine di delineare l'impatto sociale e ambientale di ciascuna di esse e valutare eventuali aree di miglioramento.
  2. Impatto sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile
    Questo secondo punto è, in effetti, una naturale continuazione del primo. Consiste nel valutare quali attività aziendali hanno un impatto su uno qualsiasi dei 17 OSS.
  3. Analisi e identificazione degli ambiti da migliorare
    La domanda è: quale delle pratiche aziendali potrebbe essere migliorata? È anche importante considerare l'investimento che ciascuno di questi miglioramenti comporterà, insieme ai relativi vantaggi e tempistiche.
  4. Pianificazione e progettazione
    Consiste nell'elaborare un piano personalizzato per ogni area aziendale e nel fissare obiettivi realistici.
  5. Valutazione
    Dopo l'attuazione, sarà necessario valutare se gli obiettivi sono stati raggiunti per apportare eventuali modifiche al piano e, idealmente, fissare nuovi obiettivi più ambiziosi.

In che modo le aziende possono utilizzare la telematica per creare roadmap orientate alla sostenibilità

La telematica è senza dubbio uno degli strumenti più efficaci per lo sviluppo di una roadmap aziendale. Geotab offre varie soluzioni che facilitano il processo decisionale correlato alle flotte, uno dei fattori che contribuiscono maggiormente all'impronta di carbonio di un'azienda.

 

Utilizzando il dispositivo GO di GEOTABMyGeotab, i mobility manager possono monitorare i tempi di utilizzo e i percorsi dei veicoli in tempo reale, oltre a condurre l’Analisi di Sostenibilità dei Veicoli Elettrici  in grado di fornire suggerimenti sui veicoli dell'azienda che possono essere sostituiti da altri meno inquinanti.

 

I mobility manager riceveranno tutti i dettagli relativi agli investimenti necessari per la transizione ai veicoli elettrici, nonché i potenziali risparmi, sia economici che ambientali.

 

La tecnologia telematica di Geotab analizza anche il comportamento dei conducenti e offre consigli personalizzati, non solo per ridurre il rischio di collisione ma per introdurre suggerimenti di guida efficienti come parte della loro formazione.
 

Neutralità carbonica: un obiettivo comune
 

L'Unione europea mira a raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050. Questa determinazione è stata annunciata nel dicembre 2019 come obiettivo principale dello Green Deal europeo. Da allora, la neutralità carbonica è diventata l'obiettivo che molte aziende hanno posto come sfida generale nella loro roadmap orientata alla sostenibilità.

 

La neutralità climatica si ottiene quando nell'atmosfera la quantità di anidride carbonica (CO2) immessa equivale a quella rimossa, determinando così un equilibrio noto anche come azzeramento netto. L'idea si basa sull'assioma che un'azienda debba forzatamente avere un impatto negativo sull'ambiente, ma che è comunque possibile ridurlo compensando le emissioni inevitabili mediante altre attività (ad esempio, la riforestazione).

 

Un'altra possibilità è quella di investire nelle tecniche di cattura e stoccaggio del carbonio, ad esempio nelle formazioni geologiche o nelle profondità marine. È infine possibile ridurre le emissioni e passare alla neutralità carbonica tramite la "compensazione del carbonio", che consiste nel bilanciare le emissioni in un dato settore riducendo la CO₂ altrove. Questo bilanciamento può essere realizzato mediante investimenti in energia rinnovabile, efficienza energetica e altre tecnologie non inquinanti.

 

Nel 2015, con la firma degli accordi di Parigi, l’Italia si e’ prefissata alcuni importanti obiettivi volti a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. Tra questi, la riduzione delle emissioni di gas serra del 40% entro il 2030. 


Se ti è piaciuto questo post, faccelo sapere!


Dichiarazione di non responsabilità

I blog post di Geotab hanno l’obiettivo di fornire informazioni e stimolare la discussione su argomenti di interesse per la comunità telematica. Geotab non intende fornire consulenza tecnica, professionale o legale attraverso tali post. Nonostante sia stato fatto il possibile per garantire che le informazioni contenute siano puntuali e accurate, sono comunque possibili errori e omissioni, e le informazioni qui riportate potrebbero risultare non aggiornate con il passare del tempo.

Iscriviti al blog di Geotab

Segui ogni mese le notizie e i suggerimenti più importanti dal settore flotte. Puoi cancellare l'iscrizione al blog in qualsiasi momento.

Altri post che potrebbero piacerti

Veicolo elettrico giallo della spedizione 4x4 correndo su una strada sterrata africana

Missioni eco-friendly: 4x4Electric supera i 29.000 km in Africa a bordo di un veicolo elettrico

Geotab collabora con la squadra di 4x4electric per supportare la loro missione e dimostrare l'idoneità dei veicoli elettrici a compiere lunghi viaggi.

4 ottobre 2023

Una serie di veicoli parcheggiati fotografati dall'alto

Una valida strategia di elettrificazione inizia con l'ottimizzazione delle operazioni della flotta

Inizia a prepararti per inserire veicoli elettrici nella tua flotta e scopri gli elementi chiave per una strategia di elettrificazione di successo.

20 luglio 2023

Auto elettrica ŠKODA del progetto 4x4 ferma lungo una strada sterrata

Il nostro viaggio in Africa di 40.000 km: come sfruttare la potenza del sole

Renske Cox e Maarten van Pel sono gli ideatori del progetto "4x4electric", una spedizione completamente autosufficiente lunga oltre 40.000 km, dall'Europa fino al Sudafrica a bordo di un veicolo elettrico. Geotab collabora fornendo la tecnologia telematica per il veicolo.

15 maggio 2023

A road with a lot of trees

Come la qualità dell’aria incide sulle nostre vite

Una delle applicazioni più installate ed utilizzate in molti smartphone è quella che permette di controllare il meteo.

2 maggio 2023

View last rendered: 06/15/2024 02:58:05