Cos'è la valutazione dell'idoneità dei veicoli elettrici?

Pubblicato il 18 ottobre 2019 in Veicoli elettrici da Hani Hawari


Grazie a preziosi insight basati su IoT e data analytics, questo strumento fornisce ai Fleet Manager la sicurezza necessaria per l'elettrificazione del proprio parco veicoli: una scelta per l’ambiente che consente di ridurre i costi

Alla luce della forte attenzione verso la riduzione  dell’impatto ambientale delle flotte di mezzi,  sempre più i fleet manager sono chiamati a informarsi sulla possibilità di aggiungere veicoli elettrici (EV) al proprio parco mezzi. La valutazione dell'idoneità dei veicoli elettrici di Geotab è la risposta alle tue esigenze.

 

Di seguito alcune delle domande a cui troverai risposta:

  1. Quali modelli di veicoli elettrici sono disponibili nel mercato locale? Sono idonei a rispondere alle specifiche esigenze della mia flotta?
  2. Il passaggio ai veicoli elettrici è attuabile da un punto di vista operativo e finanziario?
  3. Quali veicoli tra quelli del mio attuale parco mezzi rappresentano dei validi candidati per la sostituzione con i veicoli elettrici?
  4. Che tipo di infrastruttura di ricarica è necessaria per supportare il mio piano di elettrificazione?
  5. Qual è l’impatto in termini riduzione di emissioni?

Cos'è l'EVSA?

La valutazione dell'idoneità dei veicoli elettrici (EVSA - Electric Vehicle Suitability Assessment) è uno strumento che aiuta i Fleet Manager a rispondere a queste domande e li assiste nella creazione di un piano per l'elettrificazione. L'EVSA fornisce un''analisi accurata dei dati raccolti dal parco auto e indispensabile per valutare la transizione della vostra flotta verso la mobilità elettrica, compatibilmente con il budget e le tempistiche dell'organizzazione.

La valutazione comprende un’ampia varietà di opzioni: da calcoli manuali e stime realizzati nel formato di  fogli di calcolo, nonché l'utilizzo di uno strumento automatico che semplifica l'immissione dei dati. Il tutto per  consentire ai consulenti di preparare un piano per l’elettrificazione del parco veicoli personalizzato in base alle esigenze aziendali.

Risparmio del tempo

Il vantaggio chiave di uno strumento di assessment come l'EVSA è consentire ai Fleet Manager di risparmiare tempo, semplificando la ricerca dei veicoli elettrici e la comparazione in base a fattori quali:

  • Prezzo di vendita
  • Tipologia di veicolo elettrico (a batteria elettrica o ibrido plug-in)
  • Classe del veicolo
  • Capacità/autonomia della batteria
  • Disponibilità locale
  • Piani di manutenzione
  • Velocità di ricarica

Requisiti operativi

Prima di procedere ad analizzare il total cost of ownership (TCO) di un veicolo elettrico, questo deve essere in primis capace di garantire l’autonomia richiesta. L'analisi della distanza massima percorsa dai veicoli e il confronto di tale distanza con l'autonomia dell’automobile elettrica nella quotidianità  fornisce già di per sé un’indicazione, positiva o negativa che sia, estremamente utile per prendere una decisione relativamente  a un veicolo elettrico.

L 'ansia da autonomia è uno dei motivi principali per cui molti parchi veicoli non sono ancora passati all’elettrico. Tuttavia, la valutazione dell'idoneità consente di analizzare le esigenze giornaliere in termini di autonomia (possibilmente negli ultimi 12 mesi, al fine di cogliere i picchi di stagionalità aziendale) e verificache il veicolo elettrico selezionato possa percorrere la distanza richiesta con una sola ricarica.

Analisi finanziaria

Dopo aver appurato la disponibilità di veicoli elettrici in grado di rispondere alle specifiche esigenze aziendali, il passo successivo consiste nel comprendere l'impatto finanziario dell'acquisto di veicoli elettrici. Cosa più importante è, inoltre, valutare se il passaggio all’elettrico consente o meno di ridurre i costi in funzione della durata dei veicoli.

L'aspetto finanziario della valutazione condotta dall'EVSA consente di calcolare il costo del ciclo di vita derivante dalla sostituzione di un veicolo con un’auto elettrica e lo confronta con l’ipotetico costo sostenuto in caso di sostituzione con un veicolo non elettrico. I seguenti componenti di costo sono generalmente considerati:

  • I costi di acquisto del veicolo (acquisto o leasing)
  • La manutenzione
  • Carburante ed elettricità
  • Incentivi per l'acquisizione di veicoli elettrici
  • Tasse previste sulle zone a bassa emissione (se applicabile)

Questo strumento aiuta i Fleet Manager a comprendere le modifiche nella struttura dei costi derivanti dalla scelta di introdurre veicoli elettrici nel parco mezzi. In genere, i costi di acquisto dei veicoli elettrici sono più elevati, ma il parco veicoli potrà compensare a seguire con un risparmio sui costi operativi per il carburante e la manutenzione.

 

È inoltre importante considerare eventuali incentivi governativi disponibili per le flotte che scelgono la mobilità elettrica. In alcune aziende  è possibile sbloccare fondi da programmi di sostenibilità volti a ridurre l’impatto ambientale dell'organizzazione stessa. Questi fondi, insieme agli incentivi governativi, possono giocare un ruolo importante nella riduzione del total cost of ownership (TCO) dei veicoli elettrici.

Impatto ambientale

Le auto elettriche offrono alle flotte  un'ottima opportunità per ridurre il consumo di carburante e le emissioni di carbonio. Un vantaggio ambientale immediato derivante dall'impiego di veicoli elettrici è l'eliminazione delle emissioni a regime di minimo.

 

In alcune aree l'ecosostenibilità ha anche implicazioni finanziarie dirette. Nel centro di Londra, ad esempio, i veicoli elettrici sono esenti dalla Congestion Charge, del valore di £ 11,50 al giorno. Altre giurisdizioni in tutto il mondo stanno valutando tipologie di tariffe simili per le basse emissioni e il traffico.

 

L'EVSA aiuta a quantificare la riduzione delle emissioni di gas di scarico, il risparmio sui costi del carburante e qualsiasi risparmio sui pedaggi correlati al traffico.

Alcuni fleet manager adottano un approccio olistico alla riduzione delle emissioni nel processo di valutazione dell’introduzione dei veicoli elettrici nella flotta e identificano le opportunità di dimensionare correttamente il proprio parco, che includono la riduzione del numero di veicoli in base all'utilizzo complessivo, nonché la composizione della classe di veicoli. Chiedetevi: la vostra flotta ha davvero bisogno di più pick-up oppure un veicolo più economico sarebbe in grado di svolgere lo stesso lavoro? I risparmi sui costi realizzati con il giusto dimensionamento del parco mezzi possono contribuire all'elettrificazione di un maggior numero di veicoli.

Infrastruttura di ricarica

Nel processo di valutazione dell'elettrificazione del parco veicoli è fondamentale identificare la tipologia e il costo dell'infrastruttura di ricarica necessaria per supportare i requisiti energetici della flotta.

 

Per non interferire con le operazioni quotidiane dei conducenti, l'infrastruttura deve garantire che tutte le operazioni di ricarica vengano effettuate quando i veicoli sono parcheggiati per un periodo di tempo prolungato (solitamente durante la notte). La valutazione dell'idoneità identifica le posizioni delle stazioni di ricarica, le tipologie, i costi di acquisto e installazione. Inoltre, verifica che i veicoli siano parcheggiati per un tempo sufficiente a eseguire la ricarica correttamente per essere pronte per l’utilizzo successivo.

Il ruolo della telematica

Una valutazione dell’idoneità dei veicoli elettrici può essere semplice come un calcolo dei risparmi sui costi basato su stime e medie fatto con carta e penna , o complesso come eseguire simulazioni di modelli fisici secondo per secondo di ogni veicolo elettrico preso in considerazione.

Una buona via di mezzo sarebbe quella di eliminare le incertezze derivanti dalle informazioni di viaggio e utilizzare i dati raccolti attraverso la soluzione telematica installata nel parco veicoli. Le soluzioni telematiche forniscono accesso a una vasta gamma di dati che possono essere utilizzati per perfezionare l'accuratezza di tale valutazione.

 

In primis possiamo ottenere letture accurate della distanza di guida giornaliera e confrontarle con la portata reale dei veicoli elettrici disponibili sul mercato. Inoltre, una lettura puntuale del consumo di carburante può migliorare i calcoli del risparmio dello stesso e aumentare la precisione del modello finanziario.

Una valutazione più avanzata può utilizzare le informazioni sulla posizione per ottenere i dati sul manto stradale  locale in cui vengono guidati i veicoli. Questi dati possono essere correlati alle temperature esterne per determinare quando considerare sistemi di controllo della climatizzazione nella fase di modellazione della capacità della batteria dei veicoli elettrici. I modelli più avanzati possono esaminare i parametri del comportamento di guida, quali velocità, accelerazione brusca e frenata, per perfezionare ulteriormente la stima dell'autonomia di un veicolo elettrico secondo gli stessi schemi di guida. 

 

Con il supporto di Geotab, possiamo aiutarvi a rendere la transizione il più possibile fluida.


Se ti è piaciuto questo post, faccelo sapere!


Dichiarazione di non responsabilità

I blog post di Geotab hanno l’obiettivo di fornire informazioni e stimolare la discussione su argomenti di interesse per la comunità telematica. Geotab non intende fornire consulenza tecnica, professionale o legale attraverso tali post. Nonostante sia stato fatto il possibile per garantire che le informazioni contenute siano puntuali e accurate, sono comunque possibili errori e omissioni, e le informazioni qui riportate potrebbero risultare non aggiornate con il passare del tempo.