Veicoli elettrici: 25 suggerimenti per trasformare la tua flotta ecologica

Pubblicato il 22 dicembre 2020 in Veicoli elettrici e sostenibilità da Joanne Tucker


Geotab condivide 25 azioni concrete per la tua strategia dal combustibile all'elettrico

Dalla Giornata della terra alla Settimana della terra, fino alla celebrazione del Mese della terra, questa crescente attenzione verso l’ambiente combacia con la crescita di strategie per l'adozione di un parco veicoli ecologico.

Una strategia sostenibile richiede azioni concrete

  1. Sfruttare la telematica: Considerando la tecnologia necessaria a rendere ecologico il parco veicoli, la telematica è spesso il punto di partenza di una strategia ecologica, poiché fornisce i dati necessari per impostare e misurare gli obiettivi.
  2. Creare rapporti, rapporti e ancora rapporti (automaticamente): Utilizza la tecnologia per monitorare le emissioni, il funzionamento al minimo e qualsiasi altra misurazione che potrebbe essere necessaria per elaborare e gestire un piano ecologico per la flotta.
  3. Essere inclusivi: Collabora con altri reparti per stabilire obiettivi e strategie a lungo termine. In altre parole, crea un piano a livello aziendale, che consenta al reparto IT di influire sulla cultura più profonda dell'organizzazione.
  4. Pensare a ciclo chiuso: Ricicla e riutilizza. Una strategia per una flotta ecologica significa rendere più sostenibile l'intera organizzazione in ogni suo aspetto.
  5. Essere flessibili: Ciò significa essere aperti alle idee di cui probabilmente si è sentito parlare ma che si fa fatica a testare, come il lavoro a distanza e l'orario di lavoro flessibile. È sufficiente iniziare un passo alla volta e vedere dove si arriva.
  6. Lo stile di vita: Considerato per molto tempo un tabù nella gestione del parco veicoli, molte organizzazioni stanno vedendo il vantaggio di promuovere e premiare il carpooling dei dipendenti, la condivisione delle auto e persino l'uso di modalità di trasporto alternative come il trasporto pubblico e la bicicletta. Ciò può essere favorito nella vita personale dei dipendenti ed esaminato anche a livello di flotta.

Maggiore importanza alla riduzione dei consumi

  1. Ridurre il funzionamento al minimo: Quando si monitora il tempo di funzionamento del motore al minimo, è facile abbassare i livelli tramite gli avvisi in cabina e altre funzioni telematiche.
  2. Formare i conducenti: Esaminando frenate brusche e azioni simili, è possibile fare training ai conducenti in base al loro stile di guida per aiutarli a diventare più ecosostenibili.
  3. Coinvolgere i conducenti: Amplifica l'impatto della formazione tramite la gamification e il riconoscimento dei fattori che consentono di risparmiare carburante.
  4. Ridurre le miglia guidate: Grazie ad una gestione efficiente dei percorsi, spesso è possibile ridurre le miglia evitando gli orari di traffico intenso o le sovrapposizioni superflue.
  5. Aerodinamica: Le applicazioni aereodinamiche, utilizzate specialmente per i mezzi medio-pesanti, potrebbero essere util anche per i camion già in uso.
  6. Provare la nuova tecnologia: I produttori stanno già ottenendo grandi risultati in termini di efficienza sebbene alcune caratteristiche risultino ancora troppo costose da adottare. Prova una tecnologia nuova alla volta, così da vedere se il ROI convince o meno.

Cambiare il carburante potrebbe essere la mossa giusta

  1. Prendere in considerazione le alternative: Informati sulle diverse tecnologie alternative disponibili sia per il carburante che per la catena cinematica e le infrastrutture esistenti, e non dimenticare di consultare le sovvenzioni esistenti attraverso le risorse a disposizione come, nel caso degli Stati Uniti, il Centro dati per carburanti alternativi del Dipartimento dell'energia del Paese.
  2. Pianificare la transizione: Una valutazione dell'idoneità dei veicoli elettrici (EVSA) fornisce esattamente ciò che è necessario esaminare per capire se i veicoli sono in grado di funzionare con la stessa facilità di un veicolo elettrico, oppure cosa consentirebbe loro di farlo.
  3. Gestire i dati relativi al carburante EV/alternativo: Queste nuove strategie possono essere misurate in base all'impatto che hanno avuto sulle emissioni totali del parco veicoli.

La manutenzione della flotta è fondamentale

  1. Essere proattivi: Il gonfiaggio corretto degli pneumatici, i cambi dell'olio, ecc. possono influire negativamente sull'efficienza del carburante quando la manutenzione non viene controllata.
  2. Riciclare le batterie: Questo include anche le batterie EV.
  3. Controllare i negozi: L'olio raffinato e altri prodotti ecologici vengono ampiamente venduti nei principali negozi meccanici di tutto il mondo.
  4. Provare il biodegradabile: Valuta come viene effettuata la pulizia del proprio parco veicoli e quali prodotti detergenti vengono usati.
  5. Analizzare, analizzare, analizzare: Analizza regolarmente i costi di manutenzione in base alle specifiche richieste dal lavoro. Utilizza le risorse dedicate a un parco veicoli elettrico, come la designation SmartWay dell'EPA.

L'importanza del coinvolgimento

  1. Promuovere la sicurezza: Nessuna collisione significa nessun costo di riparazione, meno materiali utilizzati e così via.
  2. Affidarsi alle risorse locali: La sostenibilità riguarda anche la distanza percorsa da un prodotto (dopo tutto, stiamo parlando del parco veicoli). Dedica del tempo alla ricerca di fornitori locali e a come collaborare con altre organizzazioni nelle vicinanze che abbiano un approccio mentale simile.
  3. Restare in contatto: Segui il mondo EV e della sostenibilità, ad esempio attraverso i media del settore, i fornitori e persino le conferenze.
  4. Rimanere concentrati: Non perdere di vista gli obiettivi e continua a creare rapporti sulla base di un piano strutturato, ad esempio di tipo trimestrale.
  5. Mantenere la motivazione: "Ciò di cui abbiamo bisogno ora richiede il coinvolgimento di tutti noi". – Patricia Espinosa, Segretario esecutivo della Convenzione quadro ONU sui cambiamenti climatici, durante una riflessione sui progressi e sui prossimi 25 anni di impegno globale.

Se ti è piaciuto questo post, faccelo sapere!


Dichiarazione di non responsabilità

I blog post di Geotab hanno l’obiettivo di fornire informazioni e stimolare la discussione su argomenti di interesse per la comunità telematica. Geotab non intende fornire consulenza tecnica, professionale o legale attraverso tali post. Nonostante sia stato fatto il possibile per garantire che le informazioni contenute siano puntuali e accurate, sono comunque possibili errori e omissioni, e le informazioni qui riportate potrebbero risultare non aggiornate con il passare del tempo.