5 suggerimenti di guida ecologica per risparmiare carburante

Pubblicato il 23 aprile 2021 in Veicoli elettrici e sostenibilità da Geotab team


La guida ecologica è un vantaggio sia per i proprietari dei veicoli sia per l'ambiente.

Sapevi che, insieme alla distanza percorsa e al tempo impiegato, la tecnica di guida è uno degli aspetti che influisce sulla quantità di carburante utilizzata dal veicolo? Una guida ecologica permette di risparmiare ogni anno centinaia di euro di carburante per ogni veicolo, ed è un aspetto importante del programma di sostenibilità della flotta.

Cosa si intende per guida ecologica?

Si tratta di un metodo di guida finalizzato a utilizzare meno carburante e a ridurre l'impatto sull'ambiente.

Il primo riferimento alla "guida ecologica" è attribuito (in inglese) alla Swedish National Driving School nel 1998. Nei primi anni 2000 l'espressione è apparsa in alcuni programmi di guida europei e da allora si è diffusa in tutto il mondo.

Quali sono gli aspetti positivi della guida ecologica?

Secondo quanto dichiarato dal Dipartimento dell'energia degli Stati Uniti (pagina in inglese), una guida aggressiva può aumentare il consumo di carburante del 15-30% (sulle strade a scorrimento veloce) o del 10-40% (con traffico discontinuo). Con l'irrigidimento delle norme in materia di consumo dei carburanti, è opportuno adottare tecniche di guida ecologica per migliorare l'impronta ecologica della flotta.

I vantaggi della guida ecologica citati dal Servizio forestale del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (in inglese) sono:

  • la riduzione dei costi e del consumo di carburante
  • la riduzione delle emissioni di gas di scarico, inclusa la CO2
  • la riduzione dell'usura del veicolo
  • l’aumento della sicurezza

Tecniche di guida ecologica

1. Non frenare bruscamente

Evita di accelerare e rallentare troppo rapidamente quando possibile. Se il traffico lo permette, rallenta togliendo il piede dall'acceleratore.

Accelerazioni e frenate improvvise aumentano il consumo di carburante e possono usurare il veicolo (articolo in inglese). Frenando bruscamente, le pastiglie dei freni potrebbero surriscaldarsi, usurandosi molto più velocemente, e i dischi potrebbero deformarsi.

Una frenata brusca può anche attivare il sistema ABS del veicolo quando non serve, compromettendo le prestazioni di frenata. Sui modelli più vecchi, privi di ABS, una frenata brusca può causare un appiattimento localizzato, ovvero una zona di usura irregolare, sugli pneumatici.

2. Mantieni una velocità costante

Secondo il Natural Resources Canada (in inglese), passando da 75 km/h a 85 km/h ogni 18 secondi il consumo di carburante aumenta addirittura del 20%.

Traffico permettendo e mettendo sempre in primo piano la sicurezza, prova a mantenere una velocità costante e valuta la possibilità di utilizzare il cruise control. Ridurre leggermente la velocità quando percorri il tratto in salita di una collina può essere utile; acquisterai di nuovo velocità in discesa.

3. Riduci il peso in eccesso

Più pesante è il veicolo, maggiore è la quantità di carburante necessaria per muoverlo. Negli ultimi anni le case automobilistiche hanno migliorato materiali e design per ridurre il peso dei veicoli, ma trasportare oggetti e attrezzature pesanti può comunque incidere sul consumo di carburante.

Verifica se all'interno o sul tetto del veicolo sono presenti oggetti di cui non hai bisogno e che puoi rimuovere. Quando acquisti un nuovo veicolo, punta su un modello con motore più piccolo che sia efficiente in termini di consumo e soddisfi le esigenze della tua flotta.

4. Ottimizza i percorsi

Prova a unire più viaggi e pianifica il percorso in anticipo. Ascolta sempre le notizie sul traffico, prendi nota di eventuali cantieri e, se possibile, evita i percorsi che attraversano incroci o città trafficati.

Grazie all'ottimizzazione del percorso (in inglese), puoi limitare i tempi di funzionamento al minimo e ridurre il rischio di frenata brusca e il tempo di guida. Se gestisci una flotta di veicoli, valuta la possibilità di utilizzare strumenti tecnologici (in inglese) in grado di gestire l'invio dei percorsi e l'instradamento per coordinare le risorse.

5. Evita il funzionamento al minimo

Sapevi che lasciando acceso al minimo il tuo veicolo per più di 10 secondi consumi più carburante di quanto ne useresti spegnendolo e riaccendendolo? L'Argonne National Laboratory (in inglese) ha calcolato che ogni giorno circa un milione di veicoli per carichi pesanti destinati al trasporto a lunga percorrenza durante le soste obbligatorie vengono lasciati accesi.

Quando non sei alla guida, spegni il veicolo se prevedi di fare una sosta di più di 60 secondi. Se uno dei motivi principali per mantenere il funzionamento al minimo (in inglese) è controllare la temperatura, valuta la possibilità di acquistare un impianto di riscaldamento per cabine o cuccette, riscaldatori del liquido di raffreddamento, climatizzatori ad accumulo di energia o altri apparecchi per la riduzione dei tempi di funzionamento al minimo (in inglese).

Perché la guida ecologica è importante?

Correggere tecniche di guida inefficienti è un vantaggio sia per i proprietari dei veicoli sia per l'ambiente. Scopri altre idee per un approccio ecologico in questo post del blog: Best practice per la sostenibilità della flotta (in inglese).


Se ti è piaciuto questo post, faccelo sapere!


Dichiarazione di non responsabilità

I blog post di Geotab hanno l’obiettivo di fornire informazioni e stimolare la discussione su argomenti di interesse per la comunità telematica. Geotab non intende fornire consulenza tecnica, professionale o legale attraverso tali post. Nonostante sia stato fatto il possibile per garantire che le informazioni contenute siano puntuali e accurate, sono comunque possibili errori e omissioni, e le informazioni qui riportate potrebbero risultare non aggiornate con il passare del tempo.