10 modi per ridurre i costi del carburante

Pubblicato il 14 aprile 2021 in Fleet Management  da Ethan Weir


In relazione alle spese per il carburante, ci sono diverse cose che possono essere fatte per ridurne i costi.

I due ambiti principali sono il miglioramento del risparmio di carburante dei veicoli già esistenti o l'acquisizione di nuovi veicoli con un minor consumo di carburante. Sebbene l'aggiornamento di un'intera flotta non sia sempre possibile, è importante considerare il carburante adcon ogni nuovo ciclo di acquisto del veicolo.

 

Ottimizzare l’uso di carburante nella flotta esistente è un ambito sul quale si può iniziare a lavorare già da oggi. Ecco 10 strategie pensate per questo obiettivo.

1. Verificare che gli pneumatici siano gonfiati in modo corretto

Secondo uno studio pubblicato dalla NHTSA, l'efficienza del carburante può essere migliorata da una media dello 0,6% fino a un massimo del 3% con pneumatici correttamente gonfiati (ossia con i giusti psi).1 Questo perché per ogni 1 psi al di sotto della pressione raccomandata degli pneumatici, si perde circa lo 0,2% in termini di efficienza del carburante.

 

Questo perché per ogni 1 psi al di sotto della pressione raccomandata degli pneumatici, si perde circa lo 0,2% in termini di efficienza del carburante. La pressione degli pneumatici è inoltre influenzata dalle temperature esterne, quindi occorre controllarla frequentemente, soprattutto quando mutano le condizioni meteorologiche. Questo è particolarmente vero nei climi freddi o estremamente caldi.

 

La telematica di Geotab può aiutare a garantire che la pressione degli pneumatici sia controllata frequentemente impostando promemoria automatici per la manutenzione via e-mail oppure includendo la pressione degli pneumatici nella lista di controllo di ispezione dei veicoli dei conducenti (DVIR).

2. Verificare che il sensore di ossigeno funzioni correttamente

Ogni veicolo prodotto a partire all'incirca dagli anni '80 è dotato di almeno un sensore di ossigeno. Questi sensori analizzano costantemente la concentrazione di ossigeno nei gas di scarico del veicolo. L'input dal sensore viene inviato al computer del motore per stabilire quanto carburante aggiungere in ogni ciclo di combustione. Sfortunatamente, questi sensori devono essere sostituiti nel corso del tempo e possono presentare malfunzionamenti.

 

La riparazione di un sensore di ossigeno difettoso può migliorare il chilometraggio fino al 40%, come riportato dal Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti

 

Geotab può aiutare a identificare i sensori di ossigeno difettosi impostando notifiche di eccezione via e-mail o pop-up quando viene rilevato un guasto riguardante il sensore di ossigeno. Questo significa una pronta riparazione del sensore, riducendo l'impatto sul consumo di carburante del veicolo.

3. Scegliere strade in buone condizioni, quando possibile

Un fattore spesso trascurato che contribuisce all'inefficienza del carburante è rappresentato dalla qualità del manto stradale. L'energia del motore è usata per qualcosa di più del solo spostamento in avanti; ogni rimbalzo o scossa del veicolo determina un costoso dispendio di energia cinetica che incide sui consumi.

 

Sfortunatamente, la qualità delle strade non è in genere qualcosa di controllabile. Ma con Geotab, è possibile aiutare i conducenti a evitare le strade dissestate pianificando e inviando percorsi che evitino tali aree.

La congestione del traffico è un problema simile. In uno studio pubblicato qualche anno fa dall'University of Michigan Transportation Research Institute (UMTRI), si è scoperto che la congestione del traffico ha un impatto negativo sul risparmio di carburante di un veicolo del 20-40% a seconda del livello di congestione.

4. Selezionare motori di dimensioni corrette e scegliere il veicolo più adatto al percorso

Anche la scelta del veicolo giusto per l'attività da svolgere gioca un ruolo importante. Ad esempio, si potrebbero selezionare veicoli a combustibile alternativo come i veicoli elettrici a batteria per i percorsi più brevi, mentre i veicoli leggeri a benzina potrebbero essere assegnati ai percorsi più lunghi.

 

Anche l'uso di veicoli con motori più piccoli può determinare un rilevante risparmio in termini di carburante. Spesso, le specifiche dei veicoli scelti forniscono più potenza di quella necessaria per la maggior parte dei percorsi. Per esempio, una società di spedizioni e logistica ha acquistato camion con motori di dimensioni corrette a seconda di ogni percorso. Tali camion sono ora il 70-100% più efficienti in termini di consumo di carburante rispetto ai camion che hanno sostituito, secondo quanto riportato dalla rivista Automotive Fleet (maggio 2013, p. 20).

5. Gestire in modo corretto il regime minimo del motore e il cambio

Meno volte viene avviato il motore, meno carburante consumerà il veicolo. Cambiare le marce prima può aiutare ad abbassare i giri complessivi al minuto, con una conseguente riduzione di consumo di carburante.

 

Un'altra abitudine che fa consumare carburante è quella di far girare il motore al minimo (sosta a motore acceso). Se il veicolo è in funzione quando ciò non è necessario si verificano ovviamente dei costi non necessari che possono essere evitati. E tutto questo assume dimensioni ancora maggiori se un'azienda gestisce molti veicoli. Ricordare ai conducenti di spegnere il motore può avere enormi ritorni nel breve e nel lungo termine.

 

La tecnologia telematica può aiutare ad avvisare i conducenti di spegnere i motori quando i loro veicoli sono in fase di parcheggio. I report sull'uso dei veicoli possono anche permettere ai manager di lavorare in modo specifico con i conducenti che non spengono il motore quando opportuno.

6. Impostare limiti di velocità

Ridurre e limitare la velocità è un altro metodo per ridurre lo spreco di carburante. L'implementazione delle limitazioni di velocità nella gestione della flotta può essere molto utile al fine di risparmiare carburante. Questo dipende dal fatto che le velocità più basse richiedono meno carburante, il che si traduce in una minore spesa in termini di carburante. UnoLo studio dell'UMTRI ha scoperto che la guida ad alta velocità può ridurre il consumo di un veicolo fino al 30%.

 

La tecnologia telematica può anche aiutare i conducenti a ridurre il consumo di carburante ricordando loro di rallentare e di rimanere entro i limiti di velocità. I reportapporti possono anche fornire ai manager una rapida panoramica su quali autisti stanno violando i limiti di velocità definiti. Clicca sul link per saperne di più sulla sicurezza della flotta.

7. Limitare la guida aggressiva

La guida aggressiva porta a un maggiore consumo di carburante. Rientrano nella guida aggressiva le accelerazioni e le frenate brusche, nonché le curve strette. È importante cambiare le abitudini del conducente per ottimizzare il consumo di carburante del veicolo. Secondo uno studio dell'UMTRI, una guida aggressiva può incidere negativamente sul risparmio di carburante fino al 20-30%.

8. Alleggerire il carico

Un carico del veicolo più leggero può contribuire al risparmio di carburante. Più il veicolo è leggero, più questo sarà efficiente nel consumo di carburante. I produttori di automobili ora costruiscono veicoli con parti della carrozzeria in materiale composito, con una significativa riduzione di peso del veicolo.

 

Occorre verificare anche che i conducenti stiano trasportando solo ciò di cui hanno bisogno come parte del loro carico. Secondo i report dell'EPA per ogni 45 kg circa di peso in più presenti su un veicolo, il risparmio di carburante può ridursi dell'1%. Trasportare un carico sul tetto del veicolo può essere anche peggio.

9. Passare a veicoli alternativi

Anche passare a carburanti alternativi oppure a veicoli elettrici, dove possibile, è un ottimo modo per abbassare i costi del carburante. Può aiutare a risparmiare sulle spese di carburante dal momento che questi veicoli sono spesso meno costosi in termini di consumi per chilometro rispetto ai tradizionali motori diesel o a benzina. Non solo l'esercizio di questi veicoli può risultare più economico, ma anche i costi di manutenzione associati sono in genere più bassi, poiché ci sono meno parti mobili e componenti che possono guastarsi. Ecco come Geotab può aiutare nel passaggio e/o nella gestione dei veicoli EV.

10. Lavorare con il partner telematico giusto

In Geotab, vogliamo aiutare le aziende a ottenere un ritorno ottimale sul loro investimento telematico. Ottenere un miglior rendimento del carburante in termine di chilometri è al centro di tutto quello che facciamo, poiché ci sono molti fattori che contribuiscono a ridurre le spese complessive relative al carburante. Entra in contatto con il nostro team!


Se ti è piaciuto questo post, faccelo sapere!


Dichiarazione di non responsabilità

I blog post di Geotab hanno l’obiettivo di fornire informazioni e stimolare la discussione su argomenti di interesse per la comunità telematica. Geotab non intende fornire consulenza tecnica, professionale o legale attraverso tali post. Nonostante sia stato fatto il possibile per garantire che le informazioni contenute siano puntuali e accurate, sono comunque possibili errori e omissioni, e le informazioni qui riportate potrebbero risultare non aggiornate con il passare del tempo.