Macchina che sfreccia sulla strada

Scegliere una soluzione compatibile con i veicoli elettrici: checklist RFP dei servizi telematici

Pubblicato il 28 aprile 2022 in Veicoli elettrici da Cameron Feil |  6 minuti di lettura


Un elenco di suggerimenti per la scelta di un fornitore di servizi telematici pensati per i veicoli elettrici.

La gestione delle flotte è in rapida evoluzione. Flotte di tutte le dimensioni, operanti in tutti i settori, si avvalgono di piattaforme telematiche per ottimizzare le proprie operazioni e sono in costante cambiamento, poiché molte aziende stanno integrando i veicoli elettrici, con dispositivi telematici spesso di fabbrica.

 

Non importa se la flotta includa già veicoli elettrici o se il processo di integrazione è appena iniziato: in entrambi i casi è fondamentale che la soluzione telematica sia in grado di supportare completamente l’intera flotta. I veicoli elettrici presentano metriche uniche che devono essere monitorate per ottimizzare le prestazioni, l'autonomia e il ROI. Ecco alcune delle principali funzionalità dei veicoli elettrici da prendere in considerazione prima di scegliere un fornitore di servizi telematici. 

 

Scarica la nostra checklist RFP dei servizi telematici per verificare che il fornitore di servizi telematici scelto supporti completamente l'adozione e la gestione dei veicoli elettrici nella tua flotta.

Idoneità dei veicoli elettrici

Prima di iniziare il processo di elettrificazione della flotta, è necessario comprendere quali veicoli siano più adatti al passaggio all’elettrico. A tal fine, bisogna accertarsi che i veicoli elettrici possano soddisfare i requisiti di autonomia di guida e quantificare sia l'impatto sui costi che l'impatto ambientale. 

 

Il primo passo da compiere consiste nel valutare le esigenze di guida quotidiane del veicolo. La soluzione telematica dovrebbe sfruttare i dati dei profili di guida e abbinarli alle funzionalità reali dei veicoli elettrici. 

Le condizioni operative di una flotta, come ad esempio le differenze di temperatura nelle varie stagioni e la possibilità di ricaricare il veicolo durante il giorno, influiscono sulle reali capacità di autonomia e sui requisiti dei veicoli elettrici. Attualmente, i veicoli elettrici hanno un costo di acquisto maggiore rispetto a quelli con motore a combustione interna (ICE), ma presentano costi operativi notevolmente inferiori. 

 

Per una valutazione più accurata dell'idoneità finanziaria, è necessario considerare il costo totale di proprietà del veicolo, che terrà conto dei risparmi derivanti dalla riduzione dei costi del carburante e della manutenzione.

Infine, è necessario quantificare l'impatto che i veicoli elettrici avranno sulle emissioni di gas serra (GHG) complessive della flotta. Se si desidera rendere la propria flotta più sostenibile, è essenziale poter valutare in che misura l'elettrificazione può ridurre le emissioni di CO2 e il consumo di combustibili fossili.

Esempio di un report basato sui dati dello strumento di valutazione dell'idoneità dei veicoli elettrici di Geotab. Questo report include suggerimenti sui veicoli elettrici e dati relativi a risparmi sui costi previsti ed emissioni.

Stato di carica in tempo reale

Uno dei dati più importanti per i veicoli elettrici è la percentuale di carica della batteria, definita stato di carica (SOC). È l'equivalente dell'indicatore del carburante e indica l'energia residua del veicolo.

I responsabili delle spedizioni e i mobility manager hanno bisogno di dati SOC in tempo reale precisi per ottimizzare le operazioni. Rimanere con un veicolo fermo o declinare una spedizione non favorisce il business: il modo migliore per evitare questo problema consiste nel monitorare lo stato di carica del veicolo, per garantire che sia in grado di portare a termine l'attività prima di dover essere ricaricato. 

Il software telematico è in grado di visualizzare i veicoli e il relativo stato di carica in tempo reale su una mappa in tempo reale. Ciò consente di inviare il veicolo più vicino con una carica sufficiente e di utilizzare i veicoli nel modo più efficiente possibile.

Stato di carica attivo

Un altro dato importante è lo stato di carica attivo. Per assicurarsi di sfruttare al massimo i veicoli elettrici, potrebbe essere necessario ottimizzare i tempi di ricarica di ciascun veicolo. Così, il software telematico deve indicare lo stato di carica in tempo reale di ogni veicolo. Questa informazione può semplificare le operazioni e garantire la disponibilità immediata di un veicolo per le attività da eseguire. 

Monitoraggio della riduzione delle emissioni di carbonio

La riduzione delle emissioni di CO2 di una flotta è uno dei fattori per i quali le aziende decidono di adottare veicoli elettrici. La soluzione telematica deve essere di supporto per monitorare i progressi verso il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità o il rispetto delle disposizioni governative locali. 

Report sul carburante e sull'energia EV

Come nel caso dei veicoli con motore a combustione interna, è importante monitorare e indicare la quantità di energia utilizzata da ciascun veicolo elettrico, nonché conoscere il relativo risparmio. Si può quindi determinare l'efficienza di un veicolo elettrico calcolando l'energia elettrica totale (kWh) consumata lungo la distanza totale percorsa. Generalmente queste metriche, indicate con MPG-e o L/100km-e, consentono di confrontare le prestazioni dei veicoli elettrici con quelle dei modelli con motore a combustione interna della flotta. 

 

Nel caso dei veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV), il monitoraggio del consumo di carburante ed energia può contribuire a incrementare l'uso della parte elettrica a discapito di quella a carburante. Ciò consente di massimizzare il valore dei veicoli PHEV grazie al minor consumo di carburante e alla riduzione delle emissioni.  

Per ottenere una visione più completa delle operazioni della flotta, la piattaforma telematica deve essere in grado di confrontare direttamente le prestazioni dei veicoli elettrici con quelle dei modelli con motore a combustione interna in un unico report sul risparmio di carburante. Il report consente di verificare il risparmio attribuibile ai veicoli elettrici e di modificare il comportamento di guida per aumentare ulteriormente l'efficienza e incrementare l'autonomia elettrica dei veicoli.

Registro della cronologia di ricarica EV 

Per ottimizzare le operazioni dei veicoli elettrici, è necessario comprendere meglio il loro comportamento di carica. È possibile migliorare le procedure di carica della flotta esaminando i dati relativi a quando, dove e come viene eseguita la ricarica. I dati garantiscono anche la conformità plug-in, ovvero la certezza che i veicoli elettrici siano collegati e in carica quando dovrebbero. Ciò consente di massimizzare l'autonomia quotidiana dei veicoli elettrici in modo che siano sempre pronti per l'uso. Inoltre, se il fornitore di energia elettrica offre un programma a fasce orarie, è possibile aumentare la redditività caricando i veicoli negli intervalli di tempo in cui il costo dell'energia elettrica è più basso.

 

Il software telematico deve fornire un registro della cronologia di ricarica dei veicoli elettrici per il monitoraggio di tutti gli eventi di carica e include:

  • data e ora di inizio/fine;
  • posizione GPS e indirizzo;
  • geofence (zone);
  • % di carica iniziale/finale (stato di carica);
  • energia aggiunta (in kWh e Wh);
  • alimentazione massima (in kW e W) dell'intero evento di carica;
  • corrente (CA o CC);
  • tensione a corrente alternata.

Energia aggiunta da sorgenti non ricaricabili (rigenerative)

Una caratteristica esclusiva dei veicoli elettrici è la capacità di recuperare una parte di energia in frenata o durante la guida in discesa. Monitorare l'esatta quantità di ricarica rigenerativa di ogni veicolo è fondamentale per comprendere il costo e l'efficienza effettivi dei veicoli elettrici (in kWh e Wh).

Personalizzazione e scalabilità del sistema 

Ogni flotta è unica, pertanto la soluzione telematica deve essere flessibile. Per facilitare il confronto, è necessario poter alternare l'uso di una serie di unità di misura, ad esempio mi/kWh o kWh/100 mi. È possibile impostare delle aree di utilizzo (geofence) per vedere se un veicolo è in marcia o in carica in aree predeterminate.

Le notifiche o gli avvisi personalizzati possono essere molto utili. Possono essere creati per informare il team di gestione o il conducente della presenza di situazioni specifiche, tra cui:  

  • stato di carica basso: un veicolo ha uno stato di carica basso durante il giorno e rischia di non arrivare a fine giornata senza dover essere caricato;
  • veicolo elettrico non in carica: un veicolo elettrico dovrebbe essere in carica ma non lo è. Ciò può significare che il veicolo non è stato collegato o che si è verificato un malfunzionamento nella stazione di ricarica;
  • ricarica completata: un veicolo è pronto per l'uso e/o la stazione di ricarica è disponibile per l'uso da parte di un altro veicolo;
  • codice di guasto critico: se il sistema riconosce un errore grave, può informare il conducente e fornire istruzioni immediate;
  • comportamento del conducente: il conducente sta compiendo un'azione indesiderata, ad esempio sta guidando a velocità troppo elevata. Tale comportamento, oltre a rappresentare un problema di sicurezza, contribuisce a ridurre l'efficienza.

L'elettrificazione prevede una strategia. La sostituzione dei modelli con motore a combustione interna nella flotta avverrà gradualmente man mano che i veicoli raggiungeranno la fine del loro ciclo di vita. Per questo è necessaria una soluzione che sia in grado di gestire i veicoli elettrici e quelli con motore a combustione interna nella stessa piattaforma. Avere tutto in un unico sistema garantisce scalabilità e maggiore efficienza.

Monitoraggio di record relativi al supporto e integrazioni con i partner

A differenza dei veicoli con motore a combustione interna, per i modelli elettrici non è obbligatorio comunicare informazioni nell'ambito degli standard di settore. Con il costante inserimento di nuove marche e modelli, è importante che la soluzione telematica utilizzata offra un supporto affidabile per i veicoli elettrici attuali e futuri.

Il supporto non riguarda semplicemente la capacità di acquisire dati sulle prestazioni specifiche dei veicoli elettrici: esiste un intero ecosistema di partner che devono collaborare. Con Geotab tutto questo si traduce nel Marketplace, un’ecosistema di soluzioni di terze parti che include hardware, software, soluzioni di carica intelligente, integrazioni OEM e molto altro. 

Scarica la nostra checklist RFP per i servizi telematici

Il tempo è prezioso, e disporre di strumenti adeguati è essenziale per garantire il successo a lungo termine della flotta. La conoscenza delle funzionalità e dei requisiti essenziali consente di trovare la soluzione telematica più adatta per il percorso di elettrificazione.

 

Scarica la nostra checklist RFP dei servizi telematici e inizia oggi stesso. 


Se ti è piaciuto questo post, faccelo sapere!


Dichiarazione di non responsabilità

I blog post di Geotab hanno l’obiettivo di fornire informazioni e stimolare la discussione su argomenti di interesse per la comunità telematica. Geotab non intende fornire consulenza tecnica, professionale o legale attraverso tali post. Nonostante sia stato fatto il possibile per garantire che le informazioni contenute siano puntuali e accurate, sono comunque possibili errori e omissioni, e le informazioni qui riportate potrebbero risultare non aggiornate con il passare del tempo.

Iscriviti al blog di Geotab

Segui ogni mese le notizie e i suggerimenti più importanti dal settore flotte. Puoi cancellare l'iscrizione al blog in qualsiasi momento.